La Vacanza

La Vacanza

La mia vacanza ideale?

Credo che il motto di Lampedusa dovrebbe essere:TURISTA FAI DA TE!! č la migliore (secondo me) tra le scelte, perché esiste un certo quantitativo di strutture come : ristoranti,trattorie,noleggiatori,barche da gita e noleggio ed altri locali che consentono di organizzarsi una vacanza da soli e decidere se andare in barca o no,vedere una spiaggia più che un'altra, fare tardi la sera e svegliarsi di pomeriggio senza che nessuno ci svegli alle 09:00 perché c'è la gita in barca sempre con le stesse persone...allora vado al "grande fratello" magari Pasquale sarà più simpatico del signore con la paura dell'acqua, ma che non rinuncia alla sua gita "programmata" pagata prima ;-)))

Non ci sono regole per una vacanza nell'isola di Lampedusa, ci sono piuttosto delle indicazioni vediamo di fare delle considerazioni:

L'arrivo

Dall'alto sembra così piccola che l'ansia di "non centrare la pista" è più forte della razionalità..quasi sempre si suda freddo ;-)) dimenticando che la pista di Lampedusa è se piccola, ma anche tra le più sicure d'Italia per la sua visuale, collocazione geografica, altezza dal mare.

Quando l'aereo arresta la sua corsa, quasi tutti tirano un sospiro di sollievo...da adesso in poi "suderete" SOLO per il caldo.

Bianca oltremodo, quasi lunare; sbarcare a Lampedusa, con il volo diretto da Milano, č un'esperienza traumatica...sembra che il pilota si sia sbagliato atterrando a Tunisi, ma invece la cadenza siciliana, dei locali, ci toglie definitivamente il dubbio.

L'aerostazione č piccola e colma di gente, č un frastuono di voci e cartelli. La confusione č tale che molto spesso, entrando in aerostazione, si finisce per imboccare direttamente l'uscita prima di rendersi conto che abbiamo attraversato l'intera area dell'aerostazione, senza aver trovato il "cartello giusto".

Non preoccupatevi, Lampedusa non è tutto qui!!!..c’è di peggio!! (ok, sto scherzando).

Fuori dall'aero stazione, file di turisti (viaggi organizzati) che si trascinano dietro i bagagli prima di essere indirizzati nel bus giusto..spesso li guardo con malinconia mentre, l'operatore di agenzia li indirizza da un punto all'altro del parcheggio..e loro seguono le istruzioni con quell'aria smarrita, forse pensando "ma dove sono capitato"..qualche volta mi verrebbe da dire quella famosa frase "turista fai da te.." ma al contrario.

Davanti a te, il piccolo centro di Lampedusa, la strada che osservi è Via G. Bonfiglio, attraversandola ti porterà nella strada principale di Lampedusa: Via Roma, è l'unica strada che devi imparare, tutte le indicazioni che ti daranno, saranno relative a traverse, parallele o incroci di questa strada,se vuoi vedere il mare basta fare un "piccolo salto" di trenta metri d'altezza 😉 vedresti il mare qualunque sia la tuo punto d'osservazione nell'isola (tranne guardando verso Ponente) non disperare se è troppo alto per te(!), il mare è distante da te non più di 700 metri se abiti sul Monte Imbracale o nella Valle del Sindaco: sono due punti al centro dell'isola, nella parte più larga di questa; qualunque altro posto è più vicino al mare.

Da queste parti "distante" è 300 metri, "tanto tempo" è mezzora, "troppo caro?" questa misura è simile alla tua 😉

Viviamo in un luogo dove per raggiungere il punto più lontano da dove siamo ci vuole (in auto) 7/10 minuti, dove per percorrere l'intero perimetro dell'isola è necessario un'ora (passeggiando in auto)..ma adesso la voglia del primo bagno in mare è troppo forte, vai pure al mare; scoprirai che è ciò che volevi, benvenuto a Lampedusa.

Alloggio

Scegliamo un piccolo appartamento (LONTANO DAL MARE) quelli sul mare sono troppo costosi o affollati e spesso troppo rumorosi per via della vicinanza con le spiagge.

Se optiamo per l'Albergo, meglio prendere LA MEZZA PENSIONE (o Solo la camera) ci sono un'infinità di ristoranti...ci occuperemo poi di loro.

Gli Alberghi offrono quasi tutti gli stessi servizi, ma ci sono alcuni di questi (tre o quattro) molto bene organizzati...secondo me c’è troppo lusso... e Lampedusa è selvaggia, non siamo sulla Costa Azzurra.

Si trovano tutti (o quasi) alla Guitgia (è la spiaggia all'interno del porto) in un fazzoletto di terra ci sono quattro o cinque hotel.

Un Residence? Sì, potrebbe essere un'idea, ma cominciamo a fare i conti... attenzione ai supplementi (luce, acqua, gas, pulizie).. meglio riflettere sui PACCHETTI (scooter + barca + alloggio + volo) alla fine costa di più che organizzarsi da soli (farsi i conti prima?)... Lampedusa è piena di noleggiatori di auto e barche, e di natanti per gite in mare;ci sono anche una serie di Diving molto bene organizzati.

Agenzie viaggi? stendiamo un velo pietoso...

Cosa mi serve?

Mi serve una barca, Lampedusa va vista dal mare; si può scegliere tra due soluzioni:noleggiarne una, o fare la gita organizzata.

Quest'ultima ipotesi è la migliore, possiamo andare in barca QUANDO E SE VOGLIAMO,con l'imbarcazione che più ci piace (ce ne sono decine tutte in porto alla Guitgia), pranzare a bordo e ballare insieme a decine di altri turisti..fare nuove amicizie ma più di tutto DIVERTIRSI!!!

Affittare una barca vuol dire Spendere tantissimo se si è una coppia, meglio in 4 persone e dividere le spese, meglio ancora se ci si informa PRIMA , con una persona di fiducia ,sul tipo di mare che c’è e se conviene noleggiarla...non lasciate acconti per prenotare la barca, la prenotazione serve solo ad Agosto, e comunque č un rischio perché potrebbe esserci mare mosso e quindi NIENTE GITA..e in alcuni casi NIENTE CAPARRA ;-)) Non serve la prenotazione tranne in Agosto.

Ci serve un'auto se siamo in 4 (spendiamo meno di noleggiare 2 scooter) ma per la verità si "gira" meglio in moto più che in auto, a meno che non siamo Sub e, dovendo raggiungere il nostro diving è meglio avere l'auto, anche se tutti i diving noleggiano le attrezzature ,e sono bene organizzati, ma soprattutto bravi.

La cosa più importante è il biglietto aereo, molti non sanno che viaggiare di sabato o domenica è più caro...e negli appartamenti privati si può affittare la casa anche se non è sabato...certo il viaggio sarà complicato ma alla fine costerà meno.

Il viaggio incide per oltre il 60% dell'intera vacanza, non si capisce perché: andare all'estero, partendo da Roma, è MENO caro che venire a Lampedusa partendo da Palermo, la distanza č più breve, ma il costo è più alto; perdonatemi ma non riesco a capire perché.

Non si trovano mai i biglietti (se non avete un'agenzia viaggi) e alla fine gli aerei viaggiano VUOTI.

Ci serve una cartina dell'isola...ma quella ve la do io 😉 fai click qui!

Ci serve sapere tutto o quasi, e siete nel posto giusto...ma meglio mettere i costumi, per primi, nel bagaglio...prima di te sono venuti centinaia di migliaia di persone, molti sono diventati "residenti" e troppi di questi hanno un'attività nel settore turistico...non ti preoccupare troverai il costume anche a Lampedusa (se lo dimentichi) e, tanto per cambiare, lo troverai in Via Roma 😉 vai a visitare la pagina dell’utility

Se cerchi una GUIDA DI LAMPEDUSA, la migliore mai scritta č "Pelagie, Perle del Mediterraneo" Editore "Affinità Elettive"  di Messina 090/353107 (www.affinitaelettive.it) in vendita in tutti gli aeroporti e nell'isola (siamo citati anche noi).

...Tutto il resto lo trovi a Lampedusa

Quando parto?

Se vieni a Lampedusa, ci vieni per il mare (se vieni in agosto non certo per la tranquillità) quindi č il mare che vuoi, e lo troverai, più bello di quanto hai visto in questo sito web, č davvero bello il mare di Lampedusa.

In maggio è tranquillo, si può fare il bagno e costa tutto meno caro; In giugno č affollato come in luglio, ma splendido sotto ogni profilo, conviene scegliere luglio (se siete indecisi) per il clima eccezionale di questo mese e anche perché qualche volta, come lo scorso anno, č deserto.

Agosto è una bolgia infernale, costa tutto più caro e c'è troppa confusione.

Settembre è mitico, è il mese più bello (dopo maggio) per una vacanza, l'isola non è completamente affollata, il clima è davvero molto bello, c'è la festa il 22 settembre e la "bonaccia" stordisce il visitatore.

Ottobre è ancora piena estate, la maggior parte dei residence sono vuoti, si passa ai costi della bassa stagione ma il clima è estivo; così sarà fino alla metà del mese di novembre.

Cosa faccio una volta lì?

A questo punto è meglio che ci pensi prima, adesso che sei su questo sito web, cerca di trovare più materiale possibile per organizzarti la tua vacanza...se non sai cosa fare usa la pagina di AIUTOOOO!!

Ma visto che a me non piace la pubblicità "occulta" dirò (ancora una volta) come stanno le cose: in questo sito metto, una volta ogni 15 giorni, un itinerario, e lascerò il link di quelli già fatti lo scorso anno e di quest'anno, stampali ed augurati che la pagina verrà letta da pochi 😉 ti guiderò nei posti, secondo me, più belli di Lampedusa, ma soprattutto se farai come ti dirò sarai contenta della tua vacanza...per il momento non ho ancora cominciato.

Questa isola ha due riserve: Marina, guarda la mappa, e terrestre fai click qui, c'è una specie di testuggine marina protetta "Caretta caretta" troverai il centro di raccolta (presto avremo una pagina del centro) si trova in via Grecale, vicino al supermercato Maggiore.

Puoi "strusciare" su e giù per Via Roma, e curiosare nei negozi di Lampedusa, passeggiando all'interno dell'isola pedonale del centro, tra una marea di turisti che "mostrano" con orgoglio la tintarella, fermati a curiosare tra le bancarelle della via principale oppure giungere fino al lungomare per mostrare la luna alla tua ragazza mentre alcuni gozzi rientrano dalla pesca... respira pure, benvenuto nell'Isola di Lampedusa.

Puoi andare a Linosa e scoprire che c'è una piccola svizzera in mezzo al mediterraneo...no, non per i soldi o le banche, ma per l'ordine, la pulizia (quasi maniacale degli isolani).

Linosa è completamente opposta a Lampedusa: è montuosa e verdeggiante, nera e affascinate nei colori, nell'architettura nella cultura...vedrai le case tinteggiate di colori pastello, che si integrano a perfezione con il nero lavico dei monti.

Linosa è una piccola perla nera, che emerge dal mare con i suoi monti vulcanici ricolmi di verde: è un'oasi di tranquillità da cui prendere il volo con "le berte" sui monti ricolmi di fiori e tuffarsi in mare da Cala Puzzolana di Ponente, ma attento al caldo isolano.

Puoi scoprire che molti linosani si dedicano all'agricoltura o l'allevamento nel cuore del mediterraneo e  tirano a secco le minuscole imbarcazioni nello scalo vecchio; combinando l'arte secolare del contadino con il cuore pirata del pescatore...mentre il sole tramonta sul Monte Nero, e il suono delle cavallette ti avvolge...come il mare tutto intorno al minuscolo lembo di terra, passeggiando tra le verdeggianti piantagioni, tra l'odore dei gigli, prima che il silenzio della sera sia "infastidito" dalle piccole feste di piazza.

Tornando nella maggiore delle Pelagie, puoi andare in una delle tante spiagge di Lampedusa, prima i visitare Isola dei Conigli, faresti bene a leggere "itinerari".

Puoi fare queste e altre mille cose, se hai attraversato l'Italia (e incantevoli località) per giungere nell'isola più a sud dello stivale.

Desideriamo ringraziarti, ma se vorrai ricordati CHE QUESTA NON è LA MAGNIFICA RIMINI, è solo Lampedusa, il suo mare è limpido e smeraldo, è solo l'aria pura della brezza notturna sulla spiaggia: soffice e bianca, è il sole forte, prepotente, micidiale; che ti avvolge come un mantello, che fa brillare gli scogli bianchi e lucidi di roccia calcarea, e la superficie del mare, in piccoli bagliori, è il mare che ti sfinisce la sera, quando senti il calore emanato dal tuo corpo e l'odore, il sapore della salsedine sulla pelle...sotto la luce tenue, dell’ultimo raggio di sole.

Dove mangio?

Ci sono un'infinità di locali, tra ristoranti trattorie, pizzerie e chioschi;

Eviterei di mangiare in albergo, dal momento che conosco l'isola andrei in ristoranti lontani dal centro, evitando quelli panoramici o del  tipo "due cuori e una capanna" che spesso, con la scusa del "rustico" ci appioppano certi conti....

Credo che Lampedusa sia per natura selvaggia, quindi (a parte i miei braccetti corti) opterei per l'arrosto di pesce(risparmiando), nella veranda del mio monolocale: pesce fresco locale (azzurro per tradizione) da consumare nel silenzio della notte con una bottiglia di buon vino siciliano.

Si può farsi consigliare dai "veterani" di Lampedusa, dal padrone di casa, oppure provare a sperimentare la "ricerca" non mi piace citare quali sono i migliori, in questo modo offenderei i miei concittadini NON IN ELENCO, non ci sono posti dove si mangia (SEMPRE) bene, ci sono posti dove cucinano alcune cose (tipo il Cous cous) meglio che in altri; posti dove cucinano la Paella meglio di altri e posti che farebbero bene a cambiare mestiere anche se spuntano su tutte le riviste turistiche (ma questo succede ovunque).

Fine vacanza

Finita la vacanza,mando una e-mail in questo sito, raccontando dove sono stato meglio e dove peggio, in questo modo ricambio il servizio ricevuto e aiuto altre persone con la mia esperienza.

Anche questa pagina attende le vostre segnalazioni per continuare ad arricchirsi, per divenire strumento utile per il navigatore, per il bene comune sempre sottolineando che:

Questo non è il decalogo del turista perfetto, non è una guida turistica nè la bibbia del viaggiatore; sono solo opinioni di un lampedusano innamorato del sua terra che si è stancato di ascoltare la classica frase da spiaggia: Lampedusa..sai le spiagge,il mare e il sole tutto stupendo ma.... è quel “MA” che non mi piace, che non voglio cambiare, "ascoltare"...ma che non mi piace!!


Grafica, testi e immagini di questo sito web appartengono all'autore (Antonino Meli), possono essere divulgati a scopo informativo SOLO dopo avere chiesto l'autorizzazione, eventuali violazioni saranno perseguite legalmente - come prevede la normativa sul diritto d'autore.